Collettivo ARA – Trittico

La compagnia

Collettivo ARA, ovvero Amalia Franco, Renata Frana, Anna Moscatelli, ovvero un corpo sonoro, una vacca, tre testine, due corpi danzanti e l’ombra di un uccello.

Il progetto

Cantillazioni pone il proprio discorso nel vacillamento del soggetto sul crinale di due culture differenti, la nostra occidentale e quella indiana, tramite la contaminazione di diversi codici espressivi, quali la danza, il teatro di figura e la musica classica indiana. È un sorpasso a destra, citazione scorretta di un complesso sistema simbolico che volge all’attivazione di un cortocircuito della referenzialità. Non cerchiamo altri simboli, un’altra metafisica, un’altra saggezza, quanto piuttosto l’incrinatura del simbolo, una scossa del senso che permetta nuovo movimento.

La residenza

Il lavoro di residenza è volto a proseguire la creazione delle singole miniature che compongono il Trittico, per poi arrivare ad una lettura organica dell’intero. La natura di ogni miniatura è quella propria dell’apparizione ed è determinante nel ri-velare l’approccio al lavoro che si nutre della continua ricontestualizzazione nei luoghi e cerca il suo centro drammaturgico ed estetico, ovvero etico, lungo vie laterali che tengano costantemente vivo il processo di ricerca.

SITO INTERNET